Presentazione Motogiro 2015 “Castelluccio”

29 aprile – 3 maggio

Lugano - Bologna – Castelluccio – Bologna

Gruppo A totale 1'536 km (senza andata Lugano-Bologna km 1'112)

Gruppo B totale 1'392 km (senza andata Lugano-Bologna km 968)

Modalità di iscrizione vedi il

formulario d’iscrizione

booking form

sul www.motogiro.com

TERMINE DI ISCRIZIONE 30 Marzo 2015

Deadline 2015 March 30th

 

 

ROADBOOK

 

      Challenge

      Camaraderie

      Sense of mission

 

Posti dove soggiorneremo o sosteremo, in successione temporale

http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g2634048-d1837390-Reviews-Albergo_Ristorante_del_Cervo-Agazzano_Province_of_Piacenza_Emilia_Romagna.html

http://www.tripadvisor.it/Attraction_Review-g1026434-d2304128-Reviews-Castello_di_Rivalta-Gazzola_Province_of_Piacenza_Emilia_Romagna.html

http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g1058205-d4023133-Reviews-Agriturismo_Ca_del_Rio-Pianoro_Province_of_Bologna_Emilia_Romagna.html

http://www.locandagamberorosso.it/interno.asp?idm=2

http://it.wikipedia.org/wiki/Castelraimondo

http://www.borgolanciano.it/

http://it.wikipedia.org/wiki/Visso

http://it.wikipedia.org/wiki/Castelluccio_%28Norcia%29

http://it.wikipedia.org/wiki/Norcia

http://it.wikipedia.org/wiki/Santuario_di_Macereto

http://www.lecasetteagriturismo.com/

http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g642184-d2331092-Reviews-Al_Cantuccio-Anghiari_Province_of_Arezzo_Tuscany.html

http://www.tripadvisor.it/Hotel_Review-g1901987-d3392932-Reviews-Hotel_Da_Giovanna-Chiusi_della_Verna_Province_of_Arezzo_Tuscany.h

http://it.wikipedia.org/wiki/Santuario_della_Verna

http://it.wikipedia.org/wiki/Camaldoli

http://it.wikipedia.org/wiki/Poppi

http://www.ristorantealbergocasentino.com/

http://www.passodelgiogo.it/

http://www.tripadvisor.it/Restaurant_Review-g2422982-d2412307-Reviews-Al_Lago_dei_Castori-Botteghino_di_Zocca_Province_of_Bologna_Emilia_Romagna.html

 

 

 

 

 

 

 

Mercoledì 29 aprile mattina Gruppo Nord

“Lungo i fiumi”

Il Gruppo Nord parte da Lugano alle 9 da piazza Indipendenza, equipaggiati di tutto punto, bagaglio ben serrato, e serbatoi pieni, e si inoltra verso la pittoresca Valganna da Ponte Tresa puntando verso Varese, dai laghi delle valli di Varese entriamo da Somma Lombardo nel parco fluviale del Ticino seguendolo a Sud verso Pavia su antiche strade fluviali ed argini, passiamo il Po a Broni per entrare nell’Oltrepò Pavese mantenendo la rotta in pedemontana, Montalto Pavese (rifornimento e caffè), Pianella Val Tidone per fermarci alle 13.15 al Cervo di Agazzano a pranzo dopo 214 km. Qui si aggiungeranno i motogirini provenienti dalla Lombardia, Veneto e dal Piemonte che non sono partiti con noi da Lugano.

Pomeriggio

“Dal Piacentino ai Colli Bolognesi”

Alle 15 ripartiamo da Agazzano, e ci muoviamo verso il letto del Trebbia dove visitiamo brevemente il Castello di Rivalta. Da qui entriamo in autostrada A1 Piacenza Sud direzione Bologna  dopo 240 km di strade interessanti e percorriamo 140 in autostrada fino all’uscita di Bologna Casalecchio. Da qui entriamo nelle luci del tardo pomeriggio nei Colli Bolognesi da Palazzo Rossi verso Rastignano, poi Pianoro e saliamo nelle calanche Bolognesi, scendiamo nella Val di Zena e ci fermiamo per la notte e la cena all’Agriturismo Cà del Rio, Botteghino di Zocca (BO), via Caurinzano 6. Ricordatevi il rifornimento obbligatorio serale a Pianoro in modo da avere il pieno il giorno dopo. Avremo percorso quel giorno 420 km di cui 150 km in austotrada A1. Arrivo previsto 19.30 cena festosa ore 20.30 con la partecipazione degli altri arrivi dal Sud e parecchi amici Bolognesi ed amici – anche non-motociclisti - a cena, e che saranno con noi prossimi giorni. Qui è possibile anche lasciare fino al 3 maggio eventualmente carrelli e furgoni per il trasporto delle moto.

Giovedì 30 aprile Val di Zena BO) – Castelraimondo (MC) Gruppo A km 424 e Gruppo B km 337

“Le calanche e l’Appennino Bolognese, Romagnolo, Toscano e Marchigiano”

Il raduno è fissato alle 8.45 a Botteghino di Zocca al Lago dei Castori (Bar Ristorante), dopo il briefing e la suddivisione nei gruppi. Partenza ore 9, equipaggiati di tutto punto, bagaglio ben serrato, e serbatoi pieni.

Da qui attraverseremo la zona poco abitata, verdissima e varia di Sassoleone, Fontanelice e Passo del Prugno, navigazione complessa fino a Casola Valsenio;  affronteremo in poco tempo ben cinque rilievi e quattro torrenti costellati da innumerevoli saliscendi brevi ma vertiginosi. Da qui entriamo su dolci colline profumate dalle lavagne su Brisighella, poi Modigliana,  Rocca San Casciano ed il Centoforche fino a Galatea, rapido coffee stop a Santa Sofia e dopo il Colle del Carnaio il pranzo nella romantica San Piero in Bagno al Gambero Rosso nel centro del paese, dopo 160 km. Il Gruppo A viaggia insieme al Gruppo B, ma affidiamo la guida del Gruppo B alla testa del Gruppo B che tiene a vista della Coda del Gruppo A che a sua volta tiene d’occhio la sagoma e l’andatura della testa del Gruppo B.

Alle ore 14 ripartiamo, i gruppi si dividono, il Gruppo A affronta rapidamente le spire in salita verso Badia Tedalda entrando dal Passo d’Incisa, poi il Passo di Spugna, Borgo Pace, la Bocca Trabaria e la Bocca Serriola, poi da Apecchio l’avventurosa strada del crinale di Serra di Burano, il valico di Scheggia sopra a Gubbio,  da Sassoferrato  alle Grotte di Frasassi , Fabriano, Serradica,  Campodonico, Spindoli, Pioraco ed infine la nostra meta finale, dove sosteremo per due notti, il resort Borgo Lanciano alle porte di Castelraimondo (MC) dopo 260 km impegnativi arriviamo per le 19.45.

Ricordatevi del rifornimento a Pioraco oppure a Castelraimondo, obbligatorio per il giorno dopo.  

Alle 20:30 aperitivo e cena festosa nella hall di Borgo Lanciano – Partytime!  

Il gruppo B invece affronta un percorso più filante ma non meno spettacolare,  San Piero in Bagna a Verghereto e poi Falera, Pratieghi, Caprile e Badia Tedalda, poi Sestino, Belforte e Sant’Angelo in Vado, Piobbico, Cagli, Frontone, Serra di Sant’Abbondio, Sassoferrato, Grotte di Frasassi,  Cerreto d’Esi, Matelica ed infine Castelraimondo, pochi passi ancora fino al nostro resort Borgo Lanciano arrivo alle ore 18.30 (ma anche prima, ho calcolato un ampio margine per fermate e riposo) dopo 180 km ,  un salto nel centro wellness della struttura; qu risiederemo per due notti. Alle 20:30 aperitivo e cena. Ricordatevi il rifornimento obbligatorio serale a Castelraimondo in modo da avere il pieno il giorno dopo.

Alle 20:30 aperitivo e cena festosa nella hall di Borgo Lanciano – Partytime!

 

Venerdì Primo Maggio Borgo Lanciano (MC) – Castelluccio – Borgo Lanciano (MC)

“Castelluccio”

 

Giornata speciale ingegnata dai nostri amici marchigiani, in primis Stefano e Chiara Gallo Perozzi. Grazie! Siamo nel cuore della nostra spedizione. Ci alziamo alle 7:30, colazione alle 8, e ci approntiamo per il briefing alle 8:45. La partenza per il Gruppo unico A e B è fissata per le 9. Portiamo con noi il necessario per la giornata. Serbatoio pieno e moto a posto.  La strada, bellissima, ci porta verso la bellissima Camerino. Dal centro storico in alto di Camerino ci spostiamo  verso le rovine di Rocca Varano e da qui verso il laghetto di Pievefavera, giriamo verso Caldarola e Cessapalombo, poi la valle pittoresca di Monastero verso Fiastra con il suo piccolo lago montano,  poi da qui prendiamo l’avventurosa strada del crinale al di sopra di Macereto e di Bolognola, da dove caliamo su Ussita e scendiamo ancora più in basso verso la Valnerina, a Visso, dove intraprendiamo una passeggiata culturale nel centro storico dopo 100 km, arrivo ore 11:45 e ripartenza ore 12.15.  Adesso saliamo sul Piano Grande di Castelluccio, dopo 20 km arriviamo verso mezzogiorno e mezzo alla nostra fattoria del pranzo tipico dopo 120 km dalla partenza. Posto incredibile, luogo di meditazione di San Francesco e di ripresa per tanti film, una delle meraviglie d’Italia.  Dopo le ore 14 ripartiamo e saliamo sulla Forca Canapina e scendiamo sula storica Norcia, rifornimento, caffè e breve visita. Passaggio dalla Abbazia di S. Eutizio sulla strada  per Preci, poi di nuovo Visso, e dopo il Passo di Fornaci saliamo verso il Santuario di Macereto da dove arriviamo presto a Fiastra per la merenda alle 16:30 all’Agriturismo Le Casette (120 km dopo Castelluccio).

 Dopo che ci siamo rimessi in forze, le strade si dividono: Il Gruppo B si dirige direttamente su Borgo Lanciano, percorso bello di 45 minuti massimo, 30 km per godersi i bagni termali. Alle 20:30 aperitivo e cena. Ricordatevi il rifornimento obbligatorio serale a Castelraimondo in modo da avere il pieno il giorno dopo. Il Gruppo A invece affronta una bretella di 93 km spettacolari, durata 105 minuti, rientro per le 19:30. Alle 20:30 aperitivo e cena. Ricordatevi il rifornimento obbligatorio serale a Castelraimondo in modo da avere il pieno il giorno dopo.

 

Sabato 2 maggio Borgo Lanciano (MC) – Poppi (AR)

“Verso il Casentino”

 

Rientriamo verso il Nord da strade diverse e bellissime. Portiamo con noi tutti quelli che ci vogliono seguire; da Castelraimondo partiamo alle 9 dopo colazione, salutiamo chi rimane e ci dirigiamo su Nocera Umbra, da qui dalla SS3 su Gualdo Tadino, scendiamo dalla Scheggia su Gubbio, poi la tirata verso la Val Tiberina, Umbertide, piccole stradine verso Monte Santa Maria Tiberina e Monterchi e poi la discesa sulla pianura di Anghiari dopo 170 km, nella seicentesca scenica piazza Bruni, centrale, siamo a pranzo alle 13:20 alla Osteria Cantuccio, nel bel mentre si svolgerà una mostra di mezzi d’epoca spettacolare ed un grande movimento divertente.Da qui ripartiamo verso le valli spartiacque del Tevere e dell’Arno, Caprese Michelangelo, e segue una breve tuttavia intensa passeggiata a piedi al santuario di La Verna, il passaggio al Santuario di Camaldoli nelle Foreste Camaldolesi e poi la discesa sul Poppi dove dormiremo e ceneremo nell’albergo del Castello di Poppi. Arrivo previsto ore 18.30, dopo 256 km. Ricordatevi il rifornimento obbligatorio serale a Ponte a Poppi  in modo da avere il pieno il giorno dopo.

 

Domenica 3 maggio Poppi (AR) – Botteghino di Zocca (BO)

“Verso Casa”

Ore 9, dopo la colazione, Castello di Poppi: Siamo sul piazzale del castello che domina sul Casentino – a qui si dividono le strade; per chi vuole tornare verso Sud o verso Firenze, consigliamo di aggiungersi ai gruppi che si formeranno – per chi si dirige verso Nord, consigliamo di rientrare in Autostrada A1 a Scarperia dopo avere passato con Poppi – Stia – Croce Tre Mori – Dicomano – Borgo San Lorenzo; qui ci dividiamo, alcuni proseguono verso l’entrata in autostrada Scarperia che si trova a 10 km, altri affronteranno Scarperia – Giogo di Scarperia (panino del motociclista per noi) ore 11.30 – Firenzuola – Passo della Raticosa – Livergnano – Zula – Zena e poi Botteghino di Zocca alle ore 14 dopo 140 km, per riprendersi le proprie cose, altrimenti per entrare in Autostrada A14 a San Lazzaro di Savena.

That’s all, folks!

Bye borisse